Pianificare una vacanza gay sicura

Viaggiare è una delle esperienze più emozionanti, liberatorie e gratificanti della vita.

Sfortunatamente non sempre tutti i viaggi sono esperienze piacevoli, per un motivo o per un altro bisogna tener conto degli eventuali imprevisti in viaggio. Quante volte si è sentito parlare o si è letto di viaggiatori LGBT che sono stati protagonisti di spiacevoli episodi di discriminazione, sono stati danneggiati, offesi o hanno ricevuto i peggiori trattamenti a causa della loro omosessualità?
Ecco alcuni suggerimenti che speriamo possano aiutarvi ad evitare spiacevoli situazioni durante le vostre vacanze gay friendly.

 

Spiaggia con relitto a Bali - Condividiamo il viaggio
Bali-Indonesia

 

Prima di tutto:

Leggere e prepararsi è il passo più importante, quanto più conoscerete la cultura del paese che state visitando, migliore sarà la vostra esperienza.
Come ci sono innumerevoli mete super gettonate dai viaggiatori LGBT come San Diego, Mykonos e Puerto Vallarta, ci sono altri posti che non sono così accoglienti per la comunità gay, ma che potreste comunque voler visitare, come l'Arabia Saudita, la Russia o l'Egitto.

La sicurezza dovrebbe essere la nostra massima priorità quando viaggiamo, se non la più importante.
Non datela per scontata, poiché è sempre una buona idea prendere precauzioni, soprattutto prima del viaggio, tenetelo bene a mente quando pianificate la vostra prossima “gaycation”.

 

Spiaggia con relitto a Bali - Condividiamo il viaggio
Santorini-Grecia

 

Ricerca della destinazione

È importante fare ricerche sui diritti LGBT in vigore nella destinazione selezionata. Questo vi darà un’idea generale su quanto potete essere aperti o che tipo di precauzioni dovreste prendere. Prima del viaggio, prendetevi del tempo per scoprire quali sono i potenziali rischi per i viaggiatori dichiaratamente gay e se ci sono leggi specifiche sulle restrizioni di cui dovete essere consapevoli.

Cercate guide di viaggio LGBT locali

Grazie a Internet, possiamo trovare utili informazioni locali su una destinazione senza la barriera della distanza e cercare com'è la comunità gay locale. Ci sono gruppi di supporto? Esiste una comunità LGBT locale? Ci sono quartieri particolarmente adatti?
Conoscere queste cose in anticipo arricchirà notevolmente la vostra esperienza oltre a permettervi di vivere serenamente le vostre vacanze.

 

Spiaggia con relitto a Bali - Condividiamo il viaggio
Giordania

 

Mentre sei a destinazione:

Internet non sempre ha tutte le informazioni, cercate sempre guide o brocure di viaggio gay locali, c'è sempre una pila di fogli all'ingresso della hall o del bar degli hotel gay friendly.
Queste guide spesso hanno informazioni più aggiornate e dettagliate per quanto riguarda luoghi, spiagge,  bar e i ristoranti gay friendly più famosi.

Tenetevi pronti per le emergenze (che siate gay o etero)

Se la vostra destinazione è in un paese che pensate potrebbe essere “pericoloso” cercate un'ambasciata o un consolato della vostra nazione una volta arrivati a destinazione e tenete il loro numero a portata di mano, nel caso in cui veniste arrestati, o doveste avere problemi di tipo legale, chiedete immediatamente alla polizia di avvisare la vostra ambasciata o consolato.

Questi brevi ma utili consigli vi aiuteranno a preparare vacanze gay friendly felici, divertenti e sicure.

Copyright © 2020. Tutti i diritti riservati.