Giordania: itinerario in 4 giorni fra Petra e Wadi Rum

La Giordania a primo impatto, può sembrare una terra brulla, arida ed inospitale, ma andando oltre questa iniziale impressione, si scopre invece, uno dei luoghi più belli al mondo, con i suoi colori, i suoi contrasti e la sua atmosfera magica, quasi surreale.
E’ una terra che ha tantissimo da offrire e c’è tantissimo da vedere, gli innumerevoli voli Ryanair sulla tratta Roma/Aqaba, rendono semplicissimo organizzare anche un semplice weekend lungo come abbiamo fatto noi.
Atterrati ad Aqaba, dopo aver fatto il controllo passaporti, al quale ci hanno fornito il visto gratuito, siamo andati a ritirare l’auto a noleggio prenotata via internet da casa.

 

Deserto del Wadi Rum - Condividiamo il viaggio
Deserto del Wadi Rum: Giordania

 

Se andate in periodi di bassa stagione potete anche noleggiarla direttamente in loco, gli uffici delle diverse compagnie di autonoleggio, si trovano nel parcheggio dell’aeroporto di Aqaba.
Il noleggio auto è quasi obbligatorio, se volete visitare la Giordania in autonomia, a meno che non prendiate un driver, oppure potete unirvi a qualche bus turistico che effettua escursioni in giornata delle varie località di interesse.
La guida è a destra come in Italia, ed è consigliato avere la patente internazionale, anche se poi a noi non l’ha chiesta nessuno è sempre meglio averla con sé.
Siamo andati in Giordania verso metà dicembre, le temperature durante il giorno si aggirano attorno ai 18 gradi, mente al calar del sole l’escursione termica si fa sentire, il nostro consiglio è quello di vestirvi a strati, portandovi comunque indumenti tecnici, in modo tale che siano leggeri e pratici ma che vi tengano caldi allo stesso tempo. Per quanto riguarda le calzature; vanno bene anche delle semplici sneakers, oppure delle scarpe da trekking se prevedete di fare escursioni più impegnative.

 

Tomba del tesoro: Petra - Condividiamo il viaggio
Tomba del tesoro: Petra


Giorno1


Il primo giorno avendo dovuto impegnare mezza giornata per gli spostamenti, da Aqaba a Petra, abbiamo avuto il tempo di visitare solo piccola Petra, è un sito archeologico a 14 km. dalla più nota Petra, è un sito nabateo, con edifici scolpiti nelle pareti di arenaria, è molto più piccolo, l’ingresso è gratuito e solitamente meno affollato. Il sole tramonta molto presto, verso le 17.00 a dicembre inizia ad essere molto buio, dunque vi consigliamo di programmare le vostre escursioni al mattino presto, troverete molti meno turisti, ed avrete molto più tempo per godervi con calma quello che vi circonda.

 

Monastero Al Deir - Condividiamo il viaggio
Monastero Al Deir

 


Giorno 2/3


Il giorno seguente siamo usciti dall’hotel verso le 7.00 ed abbiamo vistato le antiche rovine di Petra. Arrivati all’ingresso del sito archeologico, l’inizio della visita di Petra avviene percorrendo il celebre Siq.

 

Siq, il percorso che conduce al Tesoro  - Condividiamo il viaggio
Siq, il percorso che conduce al Tesoro

 

Questa gola naturale, lunga 1200 metri con una larghezza che varia lungo il percorso dai tre ai sedici metri. Il sito archeologico ha le dimensioni di una vera e propria città, dunque per una visita approfondita noi abbiamo acquistato il biglietto che include l’ingresso a Petra per 2 giorni, al costo di 70€ circa a persona. Oltre ad i percorsi fra le rovine, molto suggestivi sono anche i percorsi panoramici da fare sulle colline che circondano il sito, soprattutto quello che conduce sopra la tomba del Tesoro e quello che porta all’altare del sacrificio. Arrivati in cima sembra di toccare il cielo con un dito e si ha una visione panoramica incredibile, il sentiero scende poi a valle e durante il percorso, troverete alcune delle tombe più affascinanti di tutta Petra. Gemello del Tesoro, la tomba reale più bella e meglio conservata di Petra, è il Monastero Al Deir, situato su un’altura del parco archeologico, per raggiungerlo è necessario effettuare un breve trekking di quarantacinque minuti (237 metri di ascesa), la fatica sarà ripagata da una vista mozzafiato sul deserto del Wadi Araba.
I beduini lungo le strade della città, vi offriranno spesso passaggi in groppa a piccoli asinelli, soprattutto per affrontare i percorsi più impervi, noi abbiamo scelto di non farlo mai, questi poveri animali vengono sfruttati a tal punto che alcuni di loro sanguinano per le piaghe dovute alle briglie o alla sella, peggio ancora al frustino del loro padrone. Discorso diverso invece per quanto riguarda i Dromedari, che sono il corrispettivo dei cavalli per noi occidentali.

 

Sentiero per il Monastero Al Deir - Condividiamo il viaggio
Sentiero per il Monastero Al Deir


Giorno 4

 

Deserto del Wadi Rum - Condividiamo il viaggio
Deserto del Wadi Rum


Lasciata Petra ci siamo diretti nuovamente verso Aqaba per entrare nel deserto del Wadi Rum. Non appena arrivati al Wadi Rum dovrete pagare l’ingresso al Visitor Center, (7€ circa a persona) e dopo alcuni chilometri troverete il parcheggio del Wadi Rum Village, che sarà il punto di incontro con le vostre guide beduine che vi accompagneranno al vostro campo tendato, se pernotterete nel deserto, altrimenti, è possibile fare escursioni in giornata, ma il nostro consiglio è quello di passare una notte o meglio due nel Wadi Rum perché è un’esperienza davvero surreale.
All’interno del parco poi bisogna affidarsi ai tour gestiti dai beduini che vi porteranno in giro per il Wadi Rum in tour che durano tra le 2 e le 5 ore. Più è lungo il tour più possibilità avrete di scoprire il deserto.
Altra attività che potete fare, anche questa molto suggestiva, è la passeggiata sui dromedari, i momenti migliori sono all’alba o al tramonto, quando la luce è più trasversale e crea giochi di luce incredibili.

 

Passeggiata nel Wadi Rum con i dromedari - Condividiamo il viaggio
Passeggiata nel Wadi Rum con i dromedari


In Giordania i bancomat sono ovunque, tranne nel deserto, se prevedete di passare uno o più giorni nel Wadi Rum munitevi di contanti, il cambio è: 1 dinaro giordano uguale a 1,27 euro, in alcuni casi sono ben accetti anche gli euro, ma voi munitevi comunque di moneta locale.

 

Immagine dal nostro Pinterest - Condividiamo il viaggio
Immagine dal nostro Pinterest

 

Copyright © 2020. Tutti i diritti riservati.